Chi sono

Mi chiamo Giacomo De Carlo, nasco in un piccolo paesino in collina della provincia di Taranto.

Avrei voluto fare il giocatore di tennis, dicevo sempre a tutti quelli che mi chiedevano “cosa vuoi fare da grande?” Alla fine sono diventato quello che mai avrei potuto immaginare, un osteopata. Un osteopata? e cosa fa un osteopata?

Come diceva Still, il padre fondatore dell’osteopatia: “Il lavoro dell’osteopata consiste nell’aggiustare il corpo portandolo dall’anormalità alla normalità, dopodiché la condizione anomala cede il posto alla condizione normale e la salute ne è il risultato”. Ebbene si, della salute ne ho fatto il mio lavoro, la mia passione quotidiana. Non sono un fatalista, ma probabilmente tutto questo non è stata pura casualità, le cose non accadono per caso nella vita. La forza che mi ha portato sulla via della medicina e della cura del corpo è stata senza alcun dubbio mio fratello Andrea.

Andrea è affetto da un male incurabile, la distrofia muscolare Duchenne, una malattia genetica dovuta all’assenza di una proteina nel citoscheletro della cellula muscolare: la distrofina.

Dopo l’ennesimo ricovero in ospedale, in seguito ad una complicanza riscontratagli, mi ritrovai ad osservare una fisioterapista che manovrava Andrea con una tecnica di liberazione dai muchi presenti a livello polmonare (clappig). La terapista, vedendomi incuriosito, mi chiese di provare e dopo alcuni tentativi mi sembrava di averlo già fatto da chissà quanto tempo. Non solo ebbi una sensazione molto piacevole, quasi di benessere, ma mi sentivo davvero utile. Aiutare mio fratello produceva in me tanta energia e vitalità. Ero certo di aver trovato la strada che faceva per me, dopo pochi mesi conobbi l’osteopatia.

Sento di essere davvero onorato di poter fare quello che è per me il mestiere più bello del mondo, un’arte “nobile” diventata la mia filosofia di vita. Credo che non ci sia gratificazione più grande nel vedere un tuo paziente felice perchè guarito grazie all’osteopatia, ma soprattutto grazie all’amore, la cura migliore.

Il percorso di studi da me intrapreso è stato un percorso lungo e tortuoso, iniziato con la laurea magistrale in Scienze Motorie, continuato poi con il diploma in Massofisioterapia e concluso con il diploma in Osteopatia, durato 6 anni. L’ultimo percorso formativo prevede una conoscenza capillare di anatomia, fisiologia, neurologia, fisiopatologia, biochimica e tante altre materie mediche. Successivamente ho conseguito il Master in Osteopatia Pediatrica, che mi ha permesso di specializzarmi nella terapia neonatale.